Indietro
/MIG /Sitland

Made in Italy e Coronavirus: #iocomproitaliano - Valorizzare le produzioni italiane per superare la crisi

05/05/2020

Sitland riconverte la produzione e dona 12.000 mascherine ai comuni del territorio

 

In prima linea per fronteggiare l'emergenza attuale, anche Mig con Sitland, ha avviato un percorso di riconversione per la realizzazione di mascherine protettive. Con il doveroso prolungamento delle misure di distanziamento sociale, questo strumento di protezione individuale diventerà inevitabilmente un accessorio imprescindibile dei nostri outfit e la sua richiesta continuerà sensibilmente a crescere nei prossimi mesi. 

Ecco allora che anche Sitland si unisce al coro di altre aziende italiane scese in campo dotando tutti i dipendenti del Gruppo MIG, il proprio territorio e l’Italia di quanto necessario per superare la crisi e lo fa realizzando un prodotto di altissima qualità interamente Made in Italy grazie alla coesione fra le imprese locali di eccellenza per costruire una visione di sviluppo condivisa ripartendo dal nostro genius loci. Ma non solo. L'azienda si è inoltre distinta per la donazione di 12.000 mascherine ai comuni del territorio, nello specifico al Comune di Nanto, sede dell’azienda e ai Comuni limitrofi, tra cui Castegnero e Barbarano Mossano. In occasione della recente "cerimonia" simbolica di consegna dei dispositivi alla comunità sono interventi in una visita all’azienda, i sindaci dei comuni coinvolti, Ulisse Borotto, sindaco di Nanto, Cristiano Pretto, sindaco di Barbarano Mossano, Scarzello Nadia, Assessore al sociale, sicurezza del Comune di Castegnero, insieme all'Assessore all'istruzione, alla formazione, al lavoro e pari opportunità della Regione del Veneto, Elena Donazzan, giunta sul territorio per conoscere l’importante realtà vicentina e analizzare proposte e criticità dell’imprenditoria locale per superare lo stato di crisi. 

All'incontro, accolti da Gianmaria Mezzalira, Presidente & CEO Gruppo MIG e Davide Fiorese, Managing Director di Sitland, le istituzioni locali e regionali hanno potuto visionare l’intera linea di produzione di questi dispositivi realizzati con l'uso di un tessuto prodotto in provincia di Vicenza e caratterizzato da altissime prestazioni tecniche: oltre ad aver ricevuto l'importante certificazione internazionale OEKO-TEX®, il tessuto è stato testato per la filtrabilità dell’aria e impermeabilità ai liquidi. 

«Questo progetto ha l’obiettivo di portare un aiuto concreto alla popolazione locale, e non solo, alla quale abbiamo in primis pensato quando abbiamo deciso di avviare questo progetto. Molte delle famiglie dei comuni limitrofi sono infatti legate ai nostri dipendenti e ci è sembrato doveroso porre in essere un’azione concreta per dare un segnale tangibile di ripartenza. La nostra azienda è un’eccellenza della manifattura italiana e ora più che mai è importante sostenere le imprese locali per far ripartire il nostro Paese» dichiara Gianmaria Mezzalira.

Le mascherine lavabili Sitland sono riutilizzabili fino a 30 lavaggi e sono realizzate sia per gli adulti che per i bambini e sono prodotte in cinque varianti colore.

Per avere maggiori informazioni consultare la sezione dedicata sul sito: 

https://www.sitland.com/it/prodotti/mascherine/mascherine-filtranti/